I Cybermen dell’Universo di Doctor Who erano una razza di umani artificialmente modificati, che vedevano la propria origine su Mondas, pianeta gemello della Terra. (TV: The Tenth Planet)

I Cybermen assunsero come loro scopo primario quello di conquistare l’universo, convertendo dovunque fosse possibile per aumentare di numero. La paura di tale conversione divenne prevalente su molti mondi, rendendo i Cybermen spesso oggetto di terrore. (TV: Attack of the Cybermen)

Caratteristiche

Variabili

I Cybermen erano umanoidi migliorati ciberneticamente, e pur variando ampiamente nel design attraverso gli anni, soprattutto in riferimento ai materiali e alla tecnologia a disposizione, le diverse versioni avevano molte caratteristiche in comune: ad esempio, quasi tutte erano grigie, ad eccezione di una di colore nero abitante le fogne di Londra. (TV: Attack of the Cybermen, et. al)

I Cybermen inoltre mostravano circuiti esposti e tubazioni, ricoprenti una pelle esterna semi-gommosa. (TV: The Tenth Planet). Tentavano spesso di aumentare il loro numero grazie alla cyber-conversione: i primi Mondasiani che il Dottore incontrò alla Base Snowcap nel dicembre 1986 erano stati sottoposti ad una conversione meno radicale, presentando ancora mani biologiche, (TV: The Tenth Planet) ma tutte le altre versioni erano interamente ricoperte dal loro rivestimento metallico. (TV: da The Moonbase in avanti) Si sapevano esistere anche conversioni parziali che ancora contemplavano caratteristiche umane, tra cui Tobias Vaughn. (TV: The Invasion)

I Cybermen sulla Base Lunare e quelli rilasciati da Klieg su Telos erano magri, (TV: The MoonbaseThe Tomb of the Cybermen) e quelli che infiltrarono il cargo di Briggs nel 2526 avevano invece forme più ingombranti e imponenti; (TV: Earthshock) Cybermen del genere esistevano anche negli anni ’80 del 20esimo secolo. (TV: Silver Nemesis)

I Cybermen di Mondas avevano una voce tremula che poneva sillabe flesse in una maniera molto simile a quelle nelle canzoni. (TV: The Tenth Planet) In seguito, il loro parlato divenne più monotono, enfatizzando la loro mancanza di emozioni. (TV: The Moonbase) Dopo essersi ripresi dalle Cyber-Guerre, i Cybermen ebbero rivestimenti più avanzati, con luci bluastre sul petto. (TV: Nightmare in SilverThe Time of the Doctor)

Cybermen Nightmare In Silver

Conversione

La cyber-conversione era il processo grazie al quale esseri compatibili venivano fisicamente e psicologicamente alterati in Cybermen. Ciò era necessario per incrementare il loro numero e veniva portato avanti in diversi luoghi. (TV: Attack of the Cybermen) Potevano avvenire conversioni parziali, nelle quali il soggetto acquisiva solo in parte le caratteristiche dei Cybermen: ad esempio, il torso di Tobias Vaughn era immune ai proiettili. (TV: The Invasion)