The Amazing Spider-Man (1977-79)

The Amazing Spider-Man (1977-79)

L’Uomo Ragno è un film del 1977 diretto da E. W. Swackhamer, con protagonista Nicholas Hammond. La pellicola è basata sul supereroe omonimo dei fumetti della Marvel Comics, ideato nel 1962 da Stan Lee e Steve Ditko.

Negli Stati Uniti è l’episodio pilota della serie tv The Amazing Spider-Man.

Trama

Un giovane di nome Peter Parker, mentre sta conducendo un esperimento con un suo amico, viene punto da un ragno divenuto radioattivo.

Peter ottiene così i poteri di Spiderman, che usa per combattere i criminali della città di New York.

Differenze con il fumetto e valutazioni

Nel film non c’è nessun accenno alla morte dello zio Ben.

Nel fumetto il ragno, divenuto radioattivo, dopo aver morso Peter muore. Nel film parrebbe sopravvivere.

Nella pellicola non vi è alcun accenno a personaggi quali Mary Jane Watson (fidanza/moglie storica di Peter Parker nel fumetto), Flash Thompson, Gwen Stacy (prima fiamma di Peter ai tempi del liceo) e di nemici quali Goblin, Dr. Octopus, Rhino, Lizard, l’Avvoltoio o L’Uomo Sabbia. Questi sono stati probabilmente “snobbati” dalla produzione poiché la loro realizzazione avrebbe richiesto un eccessivo budget.

Gli effetti speciali sono comunque considerati di “buona fattura” considerata l’epoca. Apprezzabili difatti le scene ritraenti le “scalate” dei muri da parte di Peter, meno quelle del lancio delle ragnatele che, piuttosto che queste ultime, parrebbero essere vere e proprie funi.

Da recriminare inoltre l’inspiegabile camminata curva e quasi “robotica” tenuta dall’attore una volta indossato il costume del supereroe. Questa, presumibilmente, era stata “studiata” per ricreare l’andatura sinuosa di un ragno senza tuttavia riuscirci. Inoltre l’attore era costretto a mantenere le mani aperte per la maggior parte delle scene in costume, poiché impossibilitato a chiuderle a causa dell’apparecchio “spara ragnatele” che (contrariamente al fumetto, nel quale era occultato sotto le maniche del costume) era di grosse dimensioni e quindi doveva essere indossato sopra il costume.